La nostra vita è un viaggio!


Con i nostri trattamenti contro le cimici dei letti ti daremo un ambiente sempre più sereno.

Cimici dei letti

Solo a norminarle viene prurito!
Nell'immaginario collettivo la cimice dei letti richiama un insetto che infesta ambienti connotati dal degrado. Niente di più falso!

Le cimici del XXI secolo vivono ovunque, per esempio nelle stive degli aerei e da lì come invisibili passeggere, nelle cerniere delle nostre valige e di conseguenza nelle camere di un qualsiasi albergo che quanto è meglio e più arredato, tanto maggiore è il pericolo che lì vi si annidino; ma vittime delle cimici dei letti sono anche ospedali, treni, navi, sia traghetti che splendide navi da crociera e, purtroppo, anche le nostre stesse case.

Come capire se le cimici dei letti sono presenti?

In primo luogo bisogna andare a ricercare le "tracce" che indichino in primis la presenza di punture sulla pelle, in genere sulle mani, sul collo e su braccia e gambe. Generalmente le ritroviamo in linea retta, diversamente da quelle delle zanzare che pungono dove capita. Un'altra caratteristica delle cimici è che, chi viene punto, difficilmente si sveglia, in quanto, mentre prelevano il sangue, iniettano anche una sostanza anestetica. Può accadere che il segno della puntura non compaia subito ma dopo qualche giorno, ragione per cui a volte, per chi viaggia di frequente, è spesso difficile ricondurre il segno al momento ed al luogo del contatto.
Altri segni indicatori della loro presenza possono essere piccole macchie di sangue sulle lenzuola o sul materasso, o anche piccola palline di sangue scure, le "palline fecali" o anche, se si è fortunati e si è capaci di cercarle, insetti vivi.

La cimice dei letti adulta ha una lunghezza di circa 4 o 5 millimetri, le uova anche meno di un millimetro.

Monitoraggi - Ispezioni - Trattamenti con calore, vapore e disinfestazioni con l'impiego di sostanze non tossiche.


Scarica il documento

I DANNI che le cimici dei letti possono fare ad una struttura alberghiera, ad esempio nel momenti in cui infestano una o più stanze, sono veramente tanti. È vero che un elevato standard di pulizia può in gran parte prevenire, ma si è visto che a volte anche in ospedali ad alto livello di disinfezione, la cimice riesce a trovare un habitat a lei confacente. Inoltre, se non si interviene immediatamente, in modo adeguato ed altamente professionale, è raro che l'infestazione si limiti ad una unica stanza ma che si diffonda velocemente a quelle attigue. È superfluo sottolineare e quantificare i danni di immagine e di conseguenza anche economici che può avere una struttura alberghiera con un'infestazione di cimici dei letti; si aggiunga che c'è anche il pericolo che la struttura possa venire chiusa.

Che fare per combatterle?

  • Escludere il fai da te per affrontare un problema di questa portata.
  • Rivolgersi ad una Azienda che dimostri competenza ed esperienza consolidata negli anni perché questo è indice di professionalità così come l'avere o meno Certificazioni e licenze che garantiscano trattamenti eseguiti seguendo standard di procedure elevate.

Sochil Verde è sul mercato da oltre quarant'anni, ha tutte le Certificazioni e, rispetto alle Cimici dei Letti è in grado di offrire le soluzioni più all'avanguardia nel mondo del Pest Control:

  • ispezioni;
  • trattamenti chimici;
  • trattamenti con calore e trattamenti con vapore;
  • disinfestazioni anche con l'impiego di sostanze non tossiche.

Monitoraggio delle cimici dei letti

La cimice dei letti è un insetto ectoparassita ematofago. Come vampiri questi insetti succhiano il sangue degli uomini e degli animali.
La cimice dei letti è un insetto gregario ad abitudini notturne che durante il giorno si nasconde dalla luce del sole, formando aggregazioni di decine, centinaia o migliaia di individui.

Presentando il dorso schiacciato, tali infestanti sono in grado di strisciare in spazi ristretti e di annidarsi in anfratti o fessure di ogni tipo. Normalmente sono localizzati nei pressi dei luoghi dove sosta l’uomo nelle ore notturne come materassi, cuscini, testate dei letti, bagagli, carta da parati, battiscopa, comodini

Le cimici dei letti comunicano tra di loro mediante dei “feromoni di aggregazione” costituiti da una miscela di 10 molecole chimiche. A differenza del feromone sessuale, quello di aggregazione richiama sia soggetti maschili che femminili ad ogni stadio di sviluppo.
Generalmente durante la notte le cimici fuoriescono dai propri nascondigli per pungere l’uomo che rappresenta il suo ospite d’elezione.

Cimitrap

La trappola attrattiva per le cimici dei letti.

Il sistema Cimitrap è nato per il monitoraggio delle cimici dei letti. Il sistema incorpora delle sostanze che riproducono l’odore della pelle umana. Le cimici dei letti sono in grado di percepire tali segnali molto velocemente e cominciano a rilasciare il loro feromone di aggregazione, attraendo altre cimici dei letti.

Cimitrap:

  • È discreta;
  • Non usa pesticidi;
  • Non si rompe.

Come si usa
Posizionare preferibilmente n.2 Cimitrap per stanza (una in un angolo del letto, al di sotto del materasso, e una lungo il battiscopa nelle vicinanze del letto). Le trappole devono essere controllate ogni giorno durante le normali operazioni di pulizia e durante il cambio delle lenzuola.
Quando una Cimitrap cattura è necessario rimuovere la trappola e informare immediatamente Sochil Verde che effettuerà una ispezione e gli eventuali trattamenti di controllo delle cimici dei letti. Dopo il trattamento, riposizionare la trappola per continuare il monitoraggio. Il sistema è attivo per 6 mesi di monitoraggio prima che necessiti di essere sostituito.